Una maglietta simpatica per tutte quelle mamme in dolce attesa che vogliono giocare da subito in inglese con il proprio pargoletto !

E’ stata l’idea che  mi è venuta a settembre visto l’arrivo del mio secondo figlio!

Di fronte alla sfida di ampliare quest’opera che é L’inglese un gioco da… bimbi, la paura di buttare all’aria tutto per via di questa novità, mi ha terrorizzato molto.
Poi la positività dell’evento, il confronto con amici più “grandi”, mi ha dato la spinta e come al solito, ecco che la creatività si mette in moto: una maglietta per sottolineare questo momento speciale con tutta l’energia che questo comporta.

contattami per acquistarla

In realtà il momento di permanenza dentro l’utero è ricco anche di acquisizione linguistica: è ormai dimostrato che, avendo sentito nella pancia, la o le lingue utilizzate dalla mamma, alla nascita i neonati sono in grado di riconoscere le lingue, mostrando interesse per entrambe.

Dunque non è mai troppo presto per una seconda lingua…tutto sta nel modo in cui viviamo e facciamo vivere quest’esperienza. Credo che approfitterò per sperimentare con questo secondo bimbo, il bilinguismo che con il primo figlio non ho osato realizzare.

Tra l’altro nonostante siano stati riscontrati svantaggi nell’essere bilingui, sono di gran lunga maggiori i lati positivi di questa scelta.

Cosa scegliereste tra un bambino, che poi diventerà un adulto con una migliore capacità di attenzione e di discernimento tra input o task diversi e che probabilmente rischierà meno di incappare nella demenza senile e un bambino che, in quanto bilingue, non avrà il controllo delle lingue come il monolingue, con un conseguente vocabolario meno ampio e interferenze tra le due lingue ??!!

[contact-form-7 404 "Not Found"]